Picchio muraiolo (Tichodroma muraria) cm 16. Raro e lo­cale in alta montagna, al limite delle nevi perenni, scende a quote più basse durante l'inverno. In autunno, in inverno e in primavera è un raro visitatore di luoghi estranei al suo habitat consueto e si stabilisce anche su edifici e ruderi. Come segni distintivi, ha un lungo becco curvo, parti supe­riori grigie e parti inferiori nere d'estate e biancastre d'in­verno. Possiede ampie ali arrotondate dalle grandi aree rosse macchiate di bianco. Il volo è ondeggiante in modo caratteristico. Si arrampica sulle rocce in cerca d’insetti ma è possibile vederlo anche posato su un albero. La voce è sottile e pigolante. Il canto è una ripetizione d’acuti « zii-zii-zii-tui », sempre più veloci e in crescendo.

Picchi 

www.naturaearte.altervista.org