Oca selvatica (Anser anser) un uccello, appartenente alla famiglia degli anatidi. talora chiamata "oca cenerina" proprio per la caratteristica sfumatura grigio-cenere del suo piumaggio. considerata l'antenata dell'oca domestica europea, le cui penne venivano usate come calamo, volano o dardo per frecce.

L'oca selvatica diventata molto famosa grazie all'etologo Konrad Lorenz; con essa ha infatti studiato il fenomeno dell'imprinting.

Aspetti morfologici

Anser anser ha una lunghezza di 7484 cm e una apertura alare di 149168 cm. L'oca selvatica non presenta un particolare dimorfismo, la femmina leggermente pi piccola del maschio. grigia sulla parte superiore e bianca nella parte inferiore.

L'oca selvatica occidentale ha un becco arancione, mentre quello orientale ha un becco pi rosa e la coda pi bianca.

Distribuzione e habitat

L'oca selvatica tipica di tutti gli ambienti umidi, una volta nidificava ampiamente in tutta Europa, ma l'urbanizzazione ha diminuito fortemente il suo habitat.

Si riproduce in Islanda, Gran Bretagna, Scandinavia, Europa centrale, Russia e Cina nord-orientale. Sverna in alcune zone dell'Europa costiera e dell'Asia meridionale, dall'India settentrionale alla Cina meridionale.

Cibo ed Alimentazione

L'oca selvatica un animale onnivoro, ma si nutre principalmente di varie piante, semi e bacche.

Riproduzione

Il nido composto da 4-6 uova in luoghi nascosti e vicino all'acqua. Le uova sono deposte in primavera, generalmente in marzo. Il maschio collabora ampiamente alla cova che dura un mese dopo un altro mese i pulcini sono gi in grado di volare, ma non si allontanano dai genitori fino all'inverno successivo.

 Acquatici

 www.naturaearte.altervista.org