Aquila imperiale (Aquila celiaca) cm 79-84 X 175-186. Poco comune, preferisce campi aperti, pianure e paludi. Ha silhouette molto simile a quella dell'Aquila reale, ma la coda in proporzione è più corta e le ali sono tenute più orizzontali. Caratteristiche le scapolari bianche, particolarmente pronunciate nella varietà spagnola che ha anche il contorno dell'ala bianco. Questo segno particolare (che si manifesta a tre anni) manca negli immaturi, che sono rosso-bruno chiaro con le parti inferiori striate (più pro­nunciate nelle sottospecie orientali). La sottospecie africana dell'Aquila rapace, mollo simile, ha strisce meno nette sulle parli inferiori e capo più piccolo. È più pigra dell'Aquila reale.

Distribuzione

L'aquila imperiale è un uccello migratore. Nidifica nella penisola balcanica, fino alla Romania, Moldavia, Ucraina, Russia, Georgia, Iran, Armenia, Azerbaijan, Turkmenistan, Uzbekistan, Kazakistan, Mongolia e in alcune regioni della Cina. È svernante in Turchia, Grecia, Italia, subcontinente indiano, Cina, nella penisola Araba e nell'Africa orientale fino alla Tanzania.

www.naturaearte.altervista.org